Kumbeshwar Technical School - Nepal

 

Kumbeshwar Technical School (KTS) è stata fondata nel 1983 da Siddhi Bahadur Khadgi, ex membro del Consiglio di Stato, ed è situata a Lalitpur (Patan), una delle principali città della valle di Kathmandu.
La comunità locale si compone principalmente di persone di etnia Newar appartenenti alle caste considerate "inferiori", come macellai, barbieri, autisti, lavoratori, braccianti, spazzini.
L'organizzazione, legalmente registrata nel 1987, è impegnata a favore dello sviluppo socio-economico delle donne e dei bambini appartenenti a famiglie a basso reddito.
Sebbene il target dei beneficiari si sia successivamente ampliato, la scuola fu inizialmente avviata allo scopo di assistere la comunità "Pode", appartentente alla casta che occupa il livello più basso, quella degli spazzini, e altri gruppi socialmente ed economicamente svantaggiati come bambini abbandonati e immigrati giunti da aree remote del paese in cerca di lavoro. I "Pode" sono considerati "intoccabili" e hanno poco peso nell'ambito delle decisioni sociali e politiche, sono privati dell'educazione e perfino della possibilità di partecipare alle attività religiose. Le loro condizioni di vita sono estremamente povere.
Kumbeshwar Technical School
 
 
I prodotti di Kumbeshwar Technical School hanno come prime tre cifre del codice prodotto: 742
 
  
  
 
 
 Per visualizzare i prodotti clicca qui  
  
 
 
   
  
     
     
Siddhi Bahadur Khadgi, che continua a vivere con la propria famiglia in questo luogo, potè constatare le urgenti necessità della zona e della popolazione che vi viveva. Decise di accettare la sfida e avviò un centro diurno che si prendeva cura dei bambini che le donne "Pode" erano solite portare sulle loro spalle mentre spazzavano le strade. Successivamente vennero attivati un programma di educazione primaria per i bambini, sei classi di alfabetizzazione per adulti e corsi di formazione alla tessitura di tappeti, un programma di alimentazione e vaccinazione.
In oltre 25 anni di attività KTS è lentamente, ma costantemente cresciuta fino al presente. Le attuali attività comprendono: un scuola materna e primaria per 250 bambini, una comunità che accoglie 20 minori senza casa, programmi di formazione professionale per ragazzi e ragazze in ambiti quali la falegnameria, la tessitura di tappeti, la filatura e il lavoro ai ferri da maglia, un centro diurno per i figli dei produttori e delle persone in formazione.

L'attività produttiva che coinvolge più persone, tra cui alcune disabili, è quella del lavoro ai ferri da maglia. Sono circa 28 le artigiane che si ritrovano presso il centro per svolgere il loro lavoro sia nella produzione che nel controllo qualità, mentre circa 470 persone, nella quasi totalità donne, svolgono il lavoro presso la propria abitazione. Circa il 20% di loro lavora direttamente con KTS, mentre gli altri fanno riferimento a uno dei 13 gruppi informali collegati all'organizzazione.
Le persone complessivamente coinvolte sono però molte di più, oltre 2.000, in quanto bisogna considerare che alle attività partecipano più componenti per ciascun gruppo familiare.

Lo staff e il personale docente sono assunti con contratto a tempo indeterminato e gli stipendi, differenziati in base alla mansione, sono buoni e comunque generalmente superiori a quanto previsto per gli operatori del settore. Le persone esterne che conferiscono i propri prodotti a KTS vengono remunerate a cottimo. Sia i lavoratori assunti che i produttori a cottimo possono usufruire di numerosi servizi offerti dall'organizzazione, quali ad esempio agevolazioni per l'accesso al credito, contributi per cure mediche e degenze ospedaliere.

KTS finanzia borse di studio per l'educazione secondaria a favore di bambini che hanno frequentato le scuole primarie presso il centro, organizza corsi su salute e prevenzione, con particolare attenzione a malattie quali il tetano e l'HIV, promuove campagne di vaccinazione contro la tubercolosi.
Tutte queste attività non producono utili, anzi vengono offerte gratuitamente o a costi calmierati alle fasce indigenti della popolazione, alle persone inserite nei percorsi formativi e al personale di KTS.
Le attività produttive, oltre a generare reddito per le persone coinvolte, consentono con i ricavi delle vendite di finanziare i programmi di assistenza sociale.

 
           
  
           
   
           
           
           

 

© 2010 Infinity P.IVA 02575550047