Araliya - Sri Lanka

 

Cooperativa Vagamondi
Vagamondi è stata costituita in cooperativa nel 2002 (nella forma sociale dal 2007), al fine di gestire l'attività di commercio equo e solidale a Formigine, in provincia di Modena. L'attività è rivolta in particolare a donne (italiane e straniere) che, sul territorio di Formigine, si trovano in una condizione di disagio sociale ed economico; la maggior parte sono ragazze madri seguite in collaborazione con il Centro di Aiuto alla Vita. Ad esse viene proposto un lavoro che consiste prevalentemente nel confezionamento di bomboniere. Alla classica attività di vendita in bottega, nel 2004 Vagamondi ha affiancato l'importazione diretta, dallo Sri Lanka, di numerosi prodotti artigianali.
gruppo lavagnette in fibra di cocco Araliya
 
 
I prodotti di Araliya e hanno come prime tre cifre del codice prodotto: 706
 
  
  
 
 
 Per visualizzare i prodotti clicca qui  
  
     
Progetto Araliya - Sri Lanka
"Araliya" è il nome di un profumatissimo fiore bianco originario dello Sri Lanka, che, in lingua cingalese, significa "bellezza di donna" e viene usato, secondo antiche tradizioni, per dare il benvenuto agli ospiti. Il progetto, avviato grazie all'appoggio di Vagamondi e dell'associazione Cose dell'Altro Mondo onlus, sostiene la produzione di un gruppo di donne artigiane dello Sri Lanka, garantendo loro la commercializzazione dei manufatti e l'accesso ad alcuni servizi assistenziali di base. Il progetto coinvolge attualmente circa 80 donne specializzate nella realizzazione di piccoli fiori in fibra di cocco, tulle e coccarde, tradizionalmente utilizzati per la confezione di bomboniere. Le donne sono distribuite in gruppi differenti, che quasi sempre assumono il nome dell'artigiana che mette a disposizione la propria casa per svolgere le attività produttive. Illustriamoli brevemente: il "Gruppo tulle", costituito da 5 donne che inizialmente erano solite lavorare nelle loro case, mentre, dal 2008, hanno a disposizione un piccolo magazzino per svolgere la loro attività; il "Gruppo Nathalia, il primo ad essere costituito in Araliya; il "Gruppo Camari" dal nome della donna che ha ideato i fiori in fibra di cocco; il "Gruppo Jasemine", che ospita una decina di artigiane, anch'esse specializzate nella produzione di fiori in fibra di cocco; il "Gruppo Concy", che si raduna nell'abitazione di una produttrice storica di Araliya, ed è particolarmente attivo nella produzione di oggetti realizzati con la carta derivata dal trattamento della "cacca di elefante": il "Gruppo Sriany", che propone il "tulle della pace", un classico della produzione di Araliya.

Vagamondi è attivamente impegnata nel sostegno di progetti a carattere sociale, quali la scuola elementare gestita da suor Chidimma, dell'ordine delle "Figlie della Provvidenza" di Modena, e il Convitto "Domus Fabbriani", a beneficio di persone sordomute.
Nel corso del 2010 è stato dato ulteriore impulso alla realizzazione di nuove linee di artigianato, tra cui vanno annoverate le colorate ed efficienti lavagne in fibra di cocco e le originali borse in carta da giornale. E' ormai definitivamente decollato il progetto di turismo alternativo: per il terzo anno consecutivo, infatti, ha avuto luogo il tour organizzato per gli operatori italiani del commercio equo, mentre è in sensibile aumento il numero di turisti che visitano in loco il progetto. Nel mese di ottobre è avvenuto il rinnovo delle cariche sociali, a suggello di un lungo lavoro di confronto che ha portato l'intero gruppo di Araliya a una sensibile maturazione e alla formazione di una forte identità collettiva.

 

Per maggiori informazioni:
www.vagamondi.net

           
  
           
   
           
      
           

 

© 2010 Infinity P.IVA 02575550047