#SpesaResponsabile

                     
                     

In questo periodo di emergenza nazionale il commercio equo si interroga su cosa fare e come continuare a essere presente come presidio aperto e a disposizione della comunità, ovviamente nel rispetto delle indicazioni del Governo e del Ministero della Salute.

                     
Tante botteghe si stanno organizzando per garantire alla propria clientela la fornitura quotidiana di beni equosolidali, soprattutto alimentari.
Perché le botteghe sono ormai diventate, nella loro storia ormai ultratrentennale, un punto di riferimento quotidiano importante per il servizio di prossimità svolto e per la fornitura di beni di prima necessità.
                     
Ecco che, alcune, pur nella difficoltà del momento e con le doverose misure di sicurezza, continuano a garantire il servizio di apertura, magari con orari ridotti e a giorni alterni; altre stanno organizzando un servizio di consegna a domicilio, soprattutto a beneficio di coloro, come gli anziani, che incontrano maggiori difficoltà nello spostarsi; altre ancora raccolgono gli ordini via mail, così da preparare le borse e concentrare il ritiro in bottega in giorni e ad orari concordati.
C’è, infine, chi ha deciso di potenziare il servizio attraverso i gruppi di acquisto.
                     

Abbiamo deciso, di creare e mettere a disposizione di tutti voi, attraverso il sito e sui social, una rete di contatti con una doppia finalità: pubblicizzare e potenziare i servizi offerti dalle botteghe nei rispettivi territori, condividere idee, iniziative, esperienze, in modo da fornire spunti e aiuto a chi ancora non abbia definito chiaramente come gestire il servizio in questi giorni complicati.   

                     
Cliccando sui singoli segnaposti potete trovare i contatti delle botteghe del mondo e scoprire i servizi offerti.
                     
                     
                     
                     
Invitiamo tutte le botteghe a scriverci per segnalare le iniziative attivate nei singoli territori.

Inviate una email ai seguenti recapiti:

alessandro@liberomondo.org (Lombardia, eccetto Brescia e Mantova);

lmfabrizios@gmail.com (Triveneto, Brescia e Mantova, Romagna);

danilo@liberomondo.org (Liguria, Emilia, Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Sardegna)

commerciale@liberomondo.org (Piemonte, Valle d’Aosta, Sud e Sicilia).

                     

Restiamo in contatto, facciamo rete e aiutiamo le comunità che ci hanno sempre sostenuto in questi anni.

                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
                     
© 2010 Infinity P.IVA 02575550047